martedì 29 marzo 2011

Frittata primavera

Sabato mattina. Giornata stupenda, finalmente il sole, il cielo blu, il caldo. Sono andata al mercato per cercare qualche buona verdura di stagione e mi sono imbattuta in un misto primavera. Lo vedevo da lontano per cui pensavo si trattasse di un'insalata da mangiare cruda, meno male ho chiesto qualche delucidazione alla verduriera: era da fare cotto!! Ciò che aveva catturato la mia attenzione era la presenza di tanti fiori: margheritine, primule, violette. Bello, no? C'erano anche tantissimi tipi di verdure: ortiche (me ne sono accorta mentre la lavavo!!), broccoli di montagna, tarassaco e chissà cos'altro, non è che me ne intenda più di tanto.
Arrivata a casa ho deciso che avrei optato per una bella frittata.

Ingredienti:

- 200 gr di misto di verdure primavera e fiori
- 3 uova
- qualche foglia di basilico
- sale
- olio
- pepe
- uno spicchio d'aglio

Procedimento:


Lavare la verdura. In un tegame mettere un po' di olio ed uno spicchio d'aglio aspettando che imbiondisca, a quel punto aggiungere la verdura. Si vedono pochino, lo so, ma ci sono una margheritina al centro della pentola ed una primula vicino allo spicchio di aglio.


Spaccare tre uova in un piatto, aggiungere sale q.b., basilico, pepe e sbattere il tutto.


Quando la verdura è cotta, lasciamola raffreddare e aggiungiamola alle uova mescolando. In una pentola far riscaldare un po' di olio e quando sarà caldo versare il composto cercando di distribuirlo uniformemente.


Girare la frittata in modo che cuocia su entrambi i lati.


Si nota, vero, che mi si è spaccata quasi a metà?! Mannaggia, mi si era attaccata giusto al centro della pentola! Di solito mi vengono bene le frittate, pazienza. L'importante è il sapore, no? Buono davvero.

sabato 26 marzo 2011

Torta di ricotta al forno

Questa di oggi è una ricetta veloce e ha ottenuto un successo talmente grande in casa mia, che l'ho preparata diverse volte nel giro di pochi giorni. Attualmente ci siamo dati una calmata, anche perchè, come si sa, io ho problemi seri con latte e derivati. Immagino possa essere un bel dolce da tenere in frigo nelle calde giornate estive, mangiato freddo è veramente buono. Ciò non toglie che possa essere una torta ottima in qualsiasi stagione.

Ingredienti:

- 4 uova
- 400 gr di ricotta
- un limone non trattato
- 100 gr di zucchero
- un cucchiaio di fecola di patate
- un pizzico di sale

Procedimento:


Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma con un pizzico di sale.


Grattugiare tutta la buccia di un limone, solo la parte gialla ovviamente. Montare i tuorli con lo zucchero, la ricotta, la buccia di limone e la fecola di patate. Quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati unire al composto gli albumi montati, mescolando dall'alto verso il basso.


Versare l'impasto in una tortiera di 22 cm di diametro foderata con carta da forno.
Infornare a 170° per circa un'ora.



A voi la prova, ne vale la pena!

venerdì 25 marzo 2011

Torta salata con stracchino, zucchine e prosciutto crudo

Mettiamo una sera in cui non si sa cosa mangiare, in cui l'idea di qualsiasi  piatto lascia indifferente, in cui il frigo non è vuoto. Anzi, nel frigo c'è un rotolo di pasta sfoglia in scadenza che chiede se lo vogliamo utilizzare o no, se lo vogliamo avvolgere in prelibatezze dolci o salate. E così nasce l'idea della torta salata con stracchino, zucchine e prosciutto crudo.

Ingredienti:

- un rotolo di pasta sfoglia
- 200 gr di stracchino
- una zucchina medio-grossa
-circa 6 fette di prosciutto crudo di Parma
- uno spicchio d'aglio
- olio

Procedimento:


Srotolare la pasta sfoglia e metterla, insieme alla carta forno che l'avvolge, in una teglia rotonda. Stendere le fette di prosciutto in modo da ricoprire tutta la base, fare un doppio strato.


In una padella mettere un po' di olio ed uno spicchio d'aglio, passati cinque minuti aggiungere le zucchine tagliate a rondelle e farle dorare.


Ricoprire le fette di prosciutto con le zucchine che avrete fatto raffreddare.


Tagliare a pezzetti lo stracchino e spargerli sulla torta. Ripiegare i bordi della pasta sfoglia verso l'interno. Infornare a 180° per una mezzoretta o comunque fino a quando la sfoglia sarà dorata.



Non ho le foto delle fette perchè ce la siamo divorata!!

martedì 22 marzo 2011

Cornetti sfiziosi e veloci alla marmellata

Un'idea veloce per merenda? O per colazione? O per degli ospiti improvvisi? O proprio solo per golosità e coccole da dedicare a sè stessi: ecco a voi i cornetti superveloci! Bisogna solo avere in casa un bel rotolo di pasta sfoglia ed il gioco è fatto.

Ingredienti per 8 cornetti:

- un rotolo di pasta sfoglia
- zucchero
- marmellata a piacere (la mia è di albicocche)

Procedimento:


Srotolare la pasta sfoglia e cospargela di zucchero.


Con un mattarello "schiacciare" lo zucchero in modo che aderisca bene alla pasta.


Rigirare il rotolo di pasta sfoglia in modo da lasciare verso l'esterno la parte con lo zucchero. Dividere in 8 spicchi.


Mettere un cucchiaino di marmellata non proprio al centro del triangolo (come ho fatto io), ma verso l'esterno, verso il lato dal quale si inizierà ad arrotolare, vedi foto successiva.


Arrotolare ciascun triangolo partendo dalla base larga e procedendo verso la punta.


Formati gli otto cornetti non rimane altro da fare che infornarli a 180° fino a quando raggiungeranno la perfetta doratura, circa una mezzoretta. 


Eccoli!!! Pronti per essere mangiati...perchè ce ne sono solo 4? E gli altri che fine hanno fatto?
Lo zucchero che abbiamo messo all'esterno della pasta sfoglia, oltre a dolcificare i cornetti, permette che con il calore si formi quella meravigliosa e golosissima crosticina. Buona merenda, buona colazione, buone coccole....buon tutto!!

giovedì 17 marzo 2011

Frittelle di verdure

Anche oggi una ricetta colorata. Sì, sono proprio in lotta con il tempo meteorologico: finchè
lui sarà grigio e cupo, io mi occuperò solo di alimenti e piatti colorati!
Ieri sera, prima di andare in piazza a vedere i fuochi per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, ho pensato ad una ricetta che avevo letto diverso tempo fa sul blog della cara Misya, la mia musa ispiratrice. Una ragazza alla quale sono molto affezionata perchè seguo il suo blog dagli inizi e ho seguito tappe importanti della sua  vita, mi sembra di conoscerla personalmente e purtroppo abita lontanissima da me, è di Napoli.
Qui trovate la ricetta originale di Mysia, io l'ho letteralmente copiata, non ho apportato modifiche.



Ingredienti per circa 10 frittelle:

- 1 zucchina
- 1 patata
- 1 carota
(il peso totale delle verdure dev'essere di 250 gr.)
- 50 gr di farina
- 1 uovo
- sale
- pepe
- olio extravergine d'oliva

Procedimento:


Lavare e sbucciare la patata e la carota. Lavare e togliere le estremità alla zucchina.

Tagliare le verdure alla julienne con l'apposito attrezzo.

Preparare la pastella sbattendo in una terrina l'uovo, il pepe, il sale ed aggiungendo la farina.

Unire le verdure julienne all'impasto e mescolare bene per amalgamare il tutto.

Versare l'olio in una padella, accendere il gas. Quando l'olio sarà ben caldo prendere una cucchiaiata dell'impasto ed adagiarla nella padella, procedere fino ad esaurimento della pastella.

Togliere le frittelle dalla padella solo quando saranno ben dorate. A me piacciono così!

Mangiate fredde sono più gustose. Da provare.

domenica 13 marzo 2011

Risotto con zucchine, gamberetti e zafferano

Ma che domenica uggiosa, che tristezza!!! Se poi accendi la tele e guardi un telegiornale e vedi tutte le immagini che arrivano dal Giappone....c'è da rimanere senza parole. Penso che una catastrofe di queste proporzioni traumatizzi per il resto della vita. Chi è sopravvissuto e/o chi l'ha vissuta da vicino si porterà ferite sempre aperte nel cuore e nella mente. Questa è la natura maligna.
Passiamo alla ricetta di oggi, un piatto colorato per ravvivare almeno un poco la giornata.

Ingredienti per 2 persone: 
- 200 gr di riso
- 1 zucchina di media grandezza
- 100 gr di gamberetti
- 1 spicchio di aglio
- prezzemolo
- sale
- olio
Procedimento:
Far soffiggere in una padella uno spicchio d'aglio, quando sarà dorato aggiungere le zucchine tagliate a pezzetti, come più vi aggrada.
Mentre le zucchine cucinano, aspettare che l'acqua per il riso arrivi ad ebollizione (non avevo proprio voglia di fare il classico risotto con il brodo vegetale!), salare e aggiungere il riso.

Quando le zucchine sono ancora belle croccanti aggiungere i gamberetti (i miei sono surgelati).
Sciogliere in una tazzina, nell'acqua di cottura del riso, una bustina di zafferano e versarla nella padella amalgamandolo alle zucchine e ai gamberetti.
Quando il riso è cotto, scolarlo e mischiarlo agli altri ingredienti in modo che si insaporisca, aggiungere il prezzemolo, controllare la salatura e per chi lo desidera aggiungere un po' di pepe.
Eccolo impiattato, pronto per essere mangiato!
Non vedevo l'ora di finire di fare le foto per correre a divorarlo....a me piacciono i gamberetti, ma tutti questi ingredienti messi insieme mi piacciono ancora di più!!

mercoledì 9 marzo 2011

Peperoni verdi fritti....non pomodori, eh?!?

In archivio, pronte per la pubblicazione, avrei ancora un po' di ricette di torte.....ma se le postassi subito mi direste: "ma tu puoi mangiare tutto ciò"??? Allora evito, almeno per qualche giorno!
Per la precisione: non è che non posso mangiare dolci o altri piatti contenenti lieviti e latte, è che lo devo fare con moderazione alternando i giorni di astinenza a quelli di libertà.
La ricetta di oggi è ancora più banale di quella con piselli e cipolla, però la pubblico lo stesso....anche queste sono cose che mangio!!
 
 
Ingredienti per 2 persone:
- una decina di peperoni verdi (erano un po' grandicelli i miei)
- sale
- olio

Preparazione:


Lavare i peperoni ed asciugarli molto bene, togliere la parte del gambo. Versare un po' di olio nella padella e farlo scaldare, aggiungere i peperoni e aspettare che cuociano rigirandoli per rendere uniforme la doratura.

Eccoli pronti per essere mangiati!! Ma non dimenticate di aggiungere il sale...buoni, a me piacciono!!

giovedì 3 marzo 2011

Polpette di merluzzo e tonno

Questo che vi propongo è un piatto veloce, semplice, leggero e, ovviamente, ottimo!!! A me piace molto il contrasto tra la croccantezza della crosticina esterna rispetto alla morbidezza dell'interno della polpetta.
Ingredienti per 2 persone:
- una scatoletta di tonno naturale (per me) o sott'olio da circa 50 gr, sgocciolato
- 100 gr di merluzzo (tranci surgelati)
- 2 uova (piccole) o 1 grande (dovrebbe bastare)
- sale
- olio
- pepe
- prezzemolo
Per l'impanatura:
- farina di riso o pane grattato
- semini di sesamo e di papavero
Procedimento:


Far bollire i tranci di merluzzo e poi metterli in un piatto con il tonno sgocciolato e sminuzzare il tutto mescolando.



Aggiungere 2 uova (anche se nella foto se ne vede una, le mie sono piccole!!), sale, pepe, prezzemolo tritato. Amalgamare gli ingredienti e formare le classiche polpette.
Mettere in un piatto la farina di riso (o il pane grattato), i semini di sesamo e di papavero, mescolare il tutto e poi rotolare le polpette in modo che vengano completamente ricoperte da quella che diventerà una meravigliosa crosticina croccante!!




Ecco a voi le polpette......buonebuone!!!